REGOLAMENTO VENDITE IMMOBILIARI


1) OGGETTO DELLA GARA DI OFFERTE

La gara di offerte ha per oggetto la vendita di unità immobiliari o quote indivise di proprietà immobiliari, libere, locate, occupate senza titolo o gravate da usufrutto, di seguito indicate come “Immobili” di proprietà di Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale (ONLUS), Organizzazioni Non Governative (ONG), Istituti, Enti Religiosi ed altre Associazioni, organizzazioni od Enti senza fine di lucro, di seguito indicati come “Enti Morali” o più genericamente “Proprietà”. Gli Immobili posti in vendita sono stati raggruppati in singoli lotti riportati nell’ELENCO DELLE UNITÀ IMMOBILIARI IN VENDITA allegato al presente Avviso e che ne forma parte integrante.

2) DOMICILIATARIO DELLE OFFERTE

E’ il Notaio presso il quale dovranno essere indirizzate le offerte di acquisto e che è anche preposto all’apertura delle offerte ed alla redazione del verbale di gara.
Il domiciliatario delle offerte è indicato su ciascun modulo di proposta irrevocabile d’acquisto

3) PROCEDURE DI VENDITA CON RACCOMANDATA ORDINARIA O TELEMATICA DI POSTE ITALIANE

La vendita degli Immobili avviene mediante una “Gara di Offerte” alla quale i soggetti interessati all’acquisto sono invitati ad effettuare la loro migliore offerta.
L’importo dell’offerta è libero, senza alcun vincolo rispetto alla quotazione eventualmente indicata nella scheda descrittiva degli immobili, nell’elenco delle unità immobiliari in vendita e/o comunque fornita dall’intermediario direttamente o attraverso il portale web www.entimorali.it e pertanto in nessun caso tale valore è da intendersi quale prezzo base o presupposto contrattuale.
L’Intermediario è incaricato di effettuare la promozione della vendita degli Immobili, accompagnare gli interessati a visitare gli Immobili ed a consegnare la documentazione richiesta direttamente o attraverso il portale web www.entimorali.it. Le offerte di acquisto sono valide esclusivamente se compilate sul Modulo “PROPOSTA IRREVOCABILE D’ACQUISTO” che viene consegnato dall’Intermediario incaricato al soggetto interessato a formulare una offerta di acquisto; ciascun Modulo “PROPOSTA IRREVOCABILE D’ACQUISTO” consegnato dall’intermediario direttamente durante le visite all’immobile o via web attraverso il portale www.entimorali.it è contraddistinto con un codice alfanumerico.
Il Modulo “PROPOSTA IRREVOCABILE D’ACQUISTO” dovrà essere compilato, sottoscritto e ripiegato in tre parti (senza imbustare) ed inviato come Raccomandata del servizio di Poste Italiane con ricevuta di ritorno entro e non oltre il termine di scadenza della gara indicato sul modulo (farà fede il timbro postale di partenza), al Notaio Domiciliatario delle Offerte che è indicato nel modulo stesso. In alternativa è possibile effettuare una Raccomandata telematica richiedendo il modulo al portale web www.entimorali.it e dopo averlo compilato e salvato come pdf inviarlo utilizzando il servizio di invio delle raccomandate on-line di Poste Italiane che richiede di registrarsi al sito www.poste.it. Il Domiciliatario delle Offerte, dopo la scadenza del termine di invio delle offerte, convoca i rappresentanti degli Enti Morali proprietari e provvede ad aprire le offerte ed a redigere apposito verbale di gara. Al miglior offerente la proprietà invierà a mezzo raccomandata l’invito a costituire il Deposito Cauzionale entro 3 giorni dal ricevimento della lettera stessa, a mezzo bonifico bancario. Si precisa che il rischio di un disguido postale è a carico dell’Offerente e che pertanto, tutte le offerte anche se spedite entro i termini della gara, saranno prive di efficacia ove recapitate dalla Poste al Notaio Domiciliatario oltre il 20° giorno dalla data di scadenza della gara. In tali casi le offerte non saranno verbalizzate e saranno dal Notaio consegnate all’intermediario incaricato.
Con la ricezione del bonifico e la costituzione del deposito, la Gara di Offerte si intenderà chiusa e la proprietà ne darà immediata notizia all’intermediario che provvederà ad informare prontamente tutti gli altri partecipanti a mezzo raccomandata o a mezzo posta elettronica, sciogliendoli da qualunque impegno assunto con la proposta irrevocabile di acquisto.

4) ALTRE DISPOSIZIONI GENERALI

La Proposta Irrevocabile d’Acquisto dovrà essere effettuata personalmente dall’offerente secondo le modalità indicate nel modulo personale ricevuto direttamente dall’intermediario o mediante il servizio del portale web www.entiorali.it; nel caso di società od altra persona giuridica, l’offerta dovrà essere formulata dal legale rappresentante. Non sono ammesse offerte per persona da nominare, salvo il caso della nomina del coniuge o di un familiare entro il 1° grado di parentela in sede di preliminare o di rogito.
Gli aspiranti acquirenti dovranno verificare, presso il comune competente, direttamente o mediante un tecnico di propria fiducia, la situazione catastale ed urbanistica degli Immobili in oggetto. La Proprietà, in sede di stipula del contratto di compravendita, dovrà garantire la conformità della planimetria catastale allo stato di fatto e consegnare l’originale dell’attestato di prestazione energetica (APE) degli immobili, ove richiesto dalla normativa. La Proprietà è esonerata dall’obbligo di produrre i documenti urbanistici, licenze edilizie e certificati di abitabilità/agibilità, ove tali documenti non siano già nella sua disponibilità. Eventuali difformità non sanabili che dovessero essere rilevate prima della stipula del rogito notarile, non costituiranno inadempimento da parte della Proprietà; in tal caso l’Offerente/parte promissaria acquirente potrà recedere dalla proposta o risolvere l’eventuale contratto preliminare di compravendita e la Proprietà e l’Intermediario incaricato saranno tenuti alla restituzione di tutte le somme versate fino a quel momento dall’Offerente/parte promissaria acquirente, senza maggiorazione di interessi ed escluso qualsiasi risarcimento per danni.
La vendita degli Immobili di Enti Morali provenienti da una eredità accettata con beneficio di inventario, è condizionata al rilascio della autorizzazione alla vendita da parte del Tribunale competente per territorio ai sensi dell’art. 747 c.p.c. Per tutti gli Immobili che sono stati realizzati da oltre 70 anni si applica la disciplina per la tutela dei beni culturali e ambientali disciplinata dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio di cui al D.Lgs. 22 gennaio 2004, n.ro 42 e successive modificazioni e integrazioni.
La Proposta Irrevocabile d’Acquisto, in mancanza di accettazione espressa per iscritto da parte di tutti i proprietari, dovrà intendersi accettata solo alla sottoscrizione del Contratto Preliminare di Compravendita che dovrà essere stipulato da tutti i comproprietari entro il termine indicato nella Proposta Irrevocabile d’Acquisto. La proprietà si riserva il diritto di:

- verificare in qualsiasi momento con qualsiasi offerente, il contenuto della proposta da questi presentata e interrompere o modificare la procedura di vendita;
- rifiutare, a proprio insindacabile giudizio, anche tutte le proposte ricevute e chiudere, anche solo temporaneamente, l’intera procedura senza effettuare la vendita dell’Immobile;
- consegnare gli immobili con o senza gli oggetti e gli arredi eventualmente in esso esistenti con esonero di oneri a carico del venditore;
- qualsiasi costo o spesa sostenuta dall’offerente durante l’intera procedura resterà in ogni caso a carico dell’offerente stesso;

5) INTERMEDIARIO INCARICATO

Sono le Agenzie immobiliari incaricate dagli Enti Morali di reperire gli acquirenti per gli Immobili posti in vendita con il presente avviso. Contestualmente alla sottoscrizione del Contratto Preliminare di Compravendita dovrà essere corrisposto dal promissario acquirente/aggiudicatario all’Intermediario il compenso di mediazione pari al 3% più I.V.A. del prezzo di acquisto, con un minimo di € 500,00, previa emissione della relativa fatturazione.